STORIE DI PRIMAVERA

Sei in:/STORIE DI PRIMAVERA

Segui il tour degli eventi sostenibili con Ecofesta Puglia!

SCARICA LA SCHEDA PUNTI ECOFESTA PUGLIA 2016

Caricamento Eventi
  • Questo evento è passato.

Sabato 25 marzo a partire dalle ore 9 fino al tardo pomeriggio arrivano nel Castello di Felline le storie di primavera che parlano di sostenibilità ambientale, accessibilità alimentare e produzioni genuine. Una giornata ricca di incontri e occasioni di formazione peer to peer attraverso lo storytelling nell’ambito del progetto di animazione territoriale e promozione dell’Officina delle Produzioni agroalimentari locali del SAC del Castello di Felline a cura del SAC di Mare e di Pietre, le associazioni Officina Turistica Felline, Staiterraterra e la cooperativa InnovAction, una delle tre realtà di CulturAmbiente Group. “Storie di primavera” è anche un laboratorio aperto per la stesura di un disciplinare sulla sostenibilità ambientale, la valorizzazione della diversità nell’offerta alimentare e delle produzioni di agricoltura naturale a km0 da applicare alle manifestazioni connesse alla cultura del cibo nell’area del SAC di Mare e di Pietre.

 A partire dalle ore 9.30 fino alle 13 saranno attivati laboratori di comunità per imparare insieme come realizzare un evento ecostenibile, adatto alle diverse esigenze alimentari e con prodotti a km0 realizzati secondo tecniche naturali attraverso il racconto di storie ed esperienze già collaudate sul territorio. “Cantastorie” della mattinata, Ilaria Calò di Ecofesta Puglia, la certificazione volontaria ideata da tre giovani innovatori pugliesi che riduce l’impatto ambientale degli eventi, Lorenza Dadduzio di Cucina Mancina, la food community dedicata a chi mangia differente, per scelta o per necessità, Francesca Casaluci di Salento Km0, il progetto che mette in rete le realtà che operano nell’agricoltura in maniera etica, Jolanda De Nola di StaiTerraTerra, il co-working agricolo di Felline, Marta Cesi di Felline Officina Turistica, associazione che mette insieme professionisti della ristorazione, dell’accoglienza e della produzione agricola per la promozione autentica del territorio e Luisella Guerrieri del SAC Salento di Mare e di Pietre.

A spezzare la giornata, un pranzo in piazza con i prodotti di agricoltura naturale e preparati con cura dai ristoratori di Felline Officina Turistica. Per partecipare al pranzo è necessario prenotarsi entro il 23 marzo inviando una mail a info@culturambiente.net o telefonando al 320/6394354.

Nel pomeriggio, a partire dalle ore 14.45, saranno avviati i tavoli di lavoro tematici, guidati dagli stessi “cantastorie” coinvolti, per la progettazione partecipata di un modello di evento che risponda a requisiti etici ben precisi: sostenibilità ambientale, accessibilità alimentare allargata e valorizzazione di produzioni di agricoltura naturale e a km0. Il lavoro di progettazione andrà a costruire un “evento manifesto di comunità” del SAC Salento di Mare e di Pietre

La partecipazione è gratuita e su prenotazione entro il 21 marzo.

PROGRAMMA DELLA GIORNATA

9.30 Saluti iniziali

10.00 “Storie di primavera” con Ecofesta Puglia, Cucina Mancina, Salento Km0, StaiTerraTerra, Felline Associazione Turistica

12.30 Racconti del SAC. I soggetti gestori dei beni del SAC SMP raccontano la loro esperienza territoriale

13.15 Pranzo in piazza con prodotti a Km0 (su prenotazione) a cura dei ristoratori di Felline Associazione Turistica

14.45 Ripresa lavori con la suddivisione in tavoli di lavoro per i tre temi “impatto ambiente, diversità alimentare, produzioni locali” per la creazione dell’Evento Manifesto di comunità del SAC SMP

18.30 Chiusura tavoli di discussione

18.45 Sintesi dei lavori e saluti finali

COSA FAREMO NOI DI ECOFESTA PUGLIA?

Ci saranno i nostri informatori ecologici che aiuteranno i fruitori dell’evento nel fare bene la raccolta differenziata grazie alle coloratissime isole ecologiche mobili, distribuiranno ecogadget in cambio di rifiuti riciclabili e saranno a disposizione per informazioni sulle azioni amiche dell’ambiente nell’infopoint verde, un’area attrezzata fissa di raccolta dei rifiuti.

Avremo anche le stoviglie biodegradabili e compostabili al 100% che, se conferite nella compostiera insieme agli scarti di cibo, diventa concime naturale per le piante.

L’evento, inoltre, è certificato “100% energia pulita Dolomiti Energia”.

Leave A Comment